Pensiline con wc alla fermata del tram

Atm installerà anche telecamere con pulsante di soccorso

Barbara Carrer

Attendere l’autobus o il tram sarà più confortevole. Ogni pensilina sarà dotata di pannelli a messaggio variabile, in grado di contenere una dicitura di 90 caratteri scorrevoli, in modo che l’informazione fornita possa essere più completa. E, in aggiunta, sul versante della sicurezza pubblica, almeno 100 delle pensiline di Atm saranno dotate di telecamera con pulsante di richiesta soccorso che, se azionato, effettuerà la contestuale ripresa delle immagini. Offerta niente male, chiosa Riccardo De Corato: «Si tratta di un intervento importante per la rete urbana di Milano, arricchito dalla garanzia di un nome come Norman Foster per il design». Commento del vicesindaco che segue l’assegnazione a IGPDecaux della nuova fornitura delle pensiline di fermata. Il contratto prevede l’istallazione di ben 1800 stazioni di attesa dei mezzi pubblici, di cui mille realizzate entro aprile 2006, mentre le restanti saranno posate nei mesi successivi, secondo un piano che va di pari passo con gli interventi viabilistici.
La prima tranche di pensiline sarà posizionata nelle zone medio-centrali della città. Le prime 250 sostituiranno, entro metà febbraio, quelle presenti nell’area delimitata dalla circonvallazione tranviaria delle linee 29 e 30. Le altre 750 copriranno entro aprile 2006 il resto della città. Una novità in più: a disposizione degli utenti - ma solo in 85 pensiline - ci saranno anche servizi igienici autopulenti. Manutenzione, pulizia e controlli periodici verranno effettuati da IGPDecaux.