Pensionato morto in casa Scoperto dai vicini rientrati dalle vacanze

Era deceduto da dieci giorni, ma nessuno se n’è accorto fino a quando i vicini di casa sono rientrati dalle vacanze e hanno avvertito un forte odore provenire dalla casa dell'anziano. Professore di lettere in pensione, Felice Zagrich conduceva una vita riservata, ma in completa autonomia. Proprio la sua autosufficienza non aveva insospettito i commercianti della zona che, non vedendolo da una decina di giorni, erano convinti che l'uomo fosse partito per una breve vacanza. Ieri sera però, la triste scoperta. Insospettiti per l'odore acre che proveniva dall'abitazione dell'anziano in via Verdi a Bresso, e non ricevendo alcuna risposta dall'interno dell'appartamento, i vicini hanno chiamato il 112. Immediato l'intervento dei carabinieri che hanno sfondato la porta. Accasciato a terra vicino alla finestra della mansarda, forse a testimoniare l'estremo tentativo di chiedere aiuto, giaceva il corpo dell'ex professore. L'avanzato stato di decomposizione, dovuto anche alla vicinanza del corpo con la finestra che potrebbe avere avuto un effetto moltiplicatore dei raggi del sole, ha reso impossibile per il momento stabilire le cause del decesso. Anche se, per gli inquirenti, l'uomo sarebbe deceduto per cause naturali.