Pensioni, bocciata la riforma di Padoa-Schioppa

La Ragioneria generale dello Stato ha bocciato il progetto di riforma delle pensioni di Padoa-Schioppa. Da tempo si vociferava di eliminare lo scalone previdenziale e di compensare i mancati risparmi grazie alle risorse che si possono generare dalla fusione degli enti previdenziali. E da qui sono emerse «serie perplessità» sull’operazione. La fusione dei tre enti previdenziali - viene sempre spiegato nell’appunto ricevuto da Padoa-Schioppa - non produce risparmi; ma aumenti di costi.