Pensioni, la Consulta "sbugiarda" Renzi: "Non dovevamo avvertirlo della sentenza"

Malumore tra i giudici che hanno bocciato parte della legge Fornero: "Dovevamo forse interloquire con palazzo Chigi e avvertire chiedendo che la cosa restasse riservata? Ma per favore"

"La Consulta non ha valutato il buco creato sulle pensioni", accusa Pier Carlo Padoan. Ma i giudici non si lasciano intimidire: "La Corte non si può occupare della finanza pubblica, noi ci occupiamo che le leggi rispettino il dettato costituzionale, il ministro Padoan ha semplicemente torto e, appunto, parla a vento…", dice all'Huffington Post una fonte del palazzo.

Da giorni Matteo Renzi si lamenta perché ha saputo della sentenza dalle agenzie di stampa, quando cioè era troppo tardi per tenerne conto nel Def. "Dovevamo forse interloquire con Palazzo Chigi e avvertire chiedendo che la cosa restasse riservata? Ma per favore", tagliano corto i giudici, "Qui c’è un problema di ruolo, i giudici della Corte sono organo di garanzia autonomo che devono sempre in ogni circostanza rispettare la propria autonomia. Fare quello che chiede il ministro Padoan vuol dire andare contro la legge. Parla di qualcosa che non è previsto nell’ordinamento. E non possiamo certo essere noi giudici della Consulta a violare leggi e Costituzione. Capisco che la nostra decisione possa aver creato un problema, ma allora si preveda una norma che in casi analoghi sospende per 30 giorni gli effetti del pronuncia per dare il tempo di trovare una soluzione. Ma serve una norma specifica che al momento non è prevista".

Commenti

beale

Ven, 22/05/2015 - 23:25

il gatto e la volpe!!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/05/2015 - 23:41

A malincuore ammetto che questa volta i giudici possono avere ragione. PERÒ MI CHIEDO CHE RAZZA DI INCOMPETENTI ABBIAMO AL GOVERNO. Non c'è qualche esperto lucido di mente in grado di analizzare le cose prima di fare delle cappelle che costano milioni di euro?

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 22/05/2015 - 23:54

E' talmente sicuro di sè e di avere ormai in pugno tutti, che si rivolta anche contro i suoi storici alleati della corte costituzionale. Sta calpestando il Diritto, interpretando le leggi come pare a lui, e pretende anche di avere l'approvazione di quelli che sta schiaffeggiando e umiliando ogni giorno che passa. Se dura così, si mette in un brutto pasticcio, perché è vero che "molti nemici, molto onore", ma c'è un limite a tutto, e alla fine gli sconfitti trovano il modo di vendicarsi! Adesso vediamo cosa tira fuori per nominare i due giudici mancanti prendendoli dai suoi fedelissimi.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 22/05/2015 - 23:58

Come dire : prima di creare il buco occorre preparare la toppa. Si, caro Renzi solo che la toppa è sempre peggio del buco!!!!!! L'ho detto in altro post stasera : DILETTANTI ALLO SBARAGLIO!!!!!!!!!!!!

rossini

Sab, 23/05/2015 - 00:04

Quindi Renzi pretendeva di essere avvisato in anteprima della sentenza e, magari, di porre il suo veto. Né più né meno di come avrebbe fatto il Re Sole 4 secoli fa. L'avesse fatto Berlusconi ...

Triatec

Sab, 23/05/2015 - 00:08

Il Gatto e La Volpe, hanno la sensazione di avere enormi potenzialità personali e tutto appare loro possibile e fattibile, sono pervasi da delirio di onnipotenza. Mal digeriscono l'autonomia della Corte.

terzino

Sab, 23/05/2015 - 00:12

Padoan sbugiardato, che figura, ma tanto non se ne va. Pienamente concorde col giudizio dei magistrati della Consulta, indebita invasione di campo.

giomag42

Sab, 23/05/2015 - 04:46

Ma quando Renzi sentenziava"nessun pensionato ci rimetera' un centesimo"...a quali pensionati si riferiva? E come fa a dire che "ha reso operativa" la sentenza della Corte Costituzionale, se tutti, mi pare, non riceveranno alcun tipo di RIMBORSO? Il "cosiddetto "bonus" (che non e' ovviamente per tutti) non e' nemmeno lontano parente dei soldi confiscati. Ma c'e' qualcuno che lo dica a chiare lettere nei quotidiani sproloqui televisivi?

cangurino

Sab, 23/05/2015 - 05:47

la consulta ha ragione, innegabilmente. E' pur vero che decine di sentenze della consulta, in materia fiscale, hanno confermato leggi mostruosamente incostituzionali. In questo caso, però, si tocca, sia pur di poco, la pensione dei giudici ..... Sarà certamente un caso.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 23/05/2015 - 05:53

Una sola cosa : Incapaci ed incompetenti.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 23/05/2015 - 05:55

Pensate solo se una cosa del genere fosse stata fatta da un governo di centro-destra.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 23/05/2015 - 06:18

Ma che "bell' affare" anche la Consulta coi suoi "giudizi che alla fine si risolveranno in un aumento di tasse, IMU, accise e quant'altro servirà a pareggiare il BUCO DI BILANCIO. questosinistrato Paese è nelle mani di Poteri che si fanno un baffo di Governo, Parlamento e cittadini, essendo in grado di bypassarli e imporre il proprio vero potere, al pari di Mafia e alta burocrazia BCE e Stati esteri che dall' esterno comandano e si fanno obbedire! ... e poi la chiamano DEMOCRAZIA? Io parlerei di OLIGARCHIA plutocratica o semplicemente di dittatura....la democrazia è altra cosa!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 23/05/2015 - 06:35

ma sì! Il Renzi visto ieri in TV mi fa in fondo tenerezza! Si arrabatta a spiegare proporre inventarsi il "Buon Governo" del Paese....ma poi basta un "Napolitano, una Consulta il diktat di uno stato estero, un "barcone che affonda" o un' attentato di islamici, NO TAV , di un gruppetto di ANTAGONISTI col Rolex....e tutto va a carte e quarantotto.....Italiani pusillanimi e oramai troppo viziati da uno Stato Sociale (e che e sta entrando sempre più anche nella vita privata dei propri cittadini)e voi sareste quelli in grado di affrontare gli immensi problemi mondiali che oggi si presentano? Islamizzazione, crisi economica, denatalità confronto USA-RUSSIA....?

Efesto

Sab, 23/05/2015 - 06:36

Non si comprende il ruolo della consulta. Vigila sulla costituzionalità delle disposizioni secondo tempi che appaiono strategici. Sul tetto delle pensioni (socialmente accettabile perché il magistrato ed il manovale ambedue hanno reso servizio al paese allo stesso modo) gli alti consiglieri si sono sperticati in velocità ad affermarne l'incostituzionalità; per le disposizioni Fornero ci hanno messo 3 anni. Giocando in questa scacchiera temporale prendono sempre il plauso delle disposizioni, prima dalla sinistra, ora dalla destra. Viene legittimo il pensiero che gli atti , espressi con un linguaggio da "aediles" (impenetrabili custodi della lex romana al tempo della repubblica) appaiono nei risultati più atti politici che espressioni del diritto proprio a causa della loro tempistica. Ha ragione Feltri che vede nelle sentenze possibili avvertimenti alla politica attuale di maggioranza. L'Italia resta sempre il paese delle comunicazioni non scritte e non palesi.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 23/05/2015 - 07:05

Questa è l'ultima, di tante precedenti occasioni, in cui il centro-destra tace o solleva solo qualche granello di polvere. Attaccare il nemico dell'Italia (si perchè questi sono un nemico subdolo perchè si vogliono dipingere come "amici") ad ogni errore di questo genere per far arrivare a tutti che questi personaggi si dipingevano come professionisti quando erano all'opposizione ma ora, che hanno le leve del potere in mano, sono solo delle povere e misere ciofeghe

portuense

Sab, 23/05/2015 - 07:44

in un paese serio quando un ministro fà questa affermazione da le dimissioni il giorno dopo. con gente cosi al governo finiremo male, la legge fornero votata da quasi tutti i partiti e con i sindacati che hanno chiuso gli occhi, hanno rubato 2 volte hai pensionati prima la fornero ora renzi. mi chiuderò le narici e voterò lega

Albius50

Sab, 23/05/2015 - 08:02

Il governo MONTI ha fatto il decreto ma doveva essere l'allora presidente Napolitano a bloccarla x incostituzionalità, ma siccome tutto è permesso ai CATTOCOMUNISTI che passa tutto anche l'affermazione di Padoan è fuori luogo.

m.nanni

Sab, 23/05/2015 - 08:09

vuole ai suoi ordini, organica al governo perfino la consulta. continuate a litigare e a non costituire un partito alternativo alla sinistra, amici tutti del centrodestraFI-Lega, che il signorino ci resterà per sempre a strapazzare la Nazione!

Beaufou

Sab, 23/05/2015 - 08:19

La norma specifica sarebbe subito trovata: "La Corte Costituzionale è abolita e i suoi membri riassorbiti nell'amministrazione pubblica con mansioni di utilità (netturbini, vigili urbani et similia)". Forse questi qui si renderebbero (relativamente, eh...dovrebbero prima imparare a far qualcosa) utili. Una "nuova" Consulta dovrebbe dare obbligatoriamente un parere preventivo su tutte le leggi, che una volta promulgate dovrebbero essere immuni da altri controlli.

beale

Sab, 23/05/2015 - 08:24

è importantissimo non disertare il voto. l'astensione giova solo a loro. è indispensabile andare a votare e castigarli. accendiamo la democrazia per far ripartire l'Italia

LOUITALY

Sab, 23/05/2015 - 08:42

Cha ciarlatani di bassa lega... ma coma diavolo ha fatto Forza Italia con i NOSTRI voti ad appoggiare questo putrido governo?????

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Sab, 23/05/2015 - 08:43

il tesoretto è quello che lo stato si è indebitamente insaccocciato per anni...e ora fuori i soldi e non lo chiami bonus, bensi' MALTOLTUS

mezzalunapiena

Sab, 23/05/2015 - 08:45

Suggerirei a padovan e renzi di esseri sicuri che il cervello funzioni prima di rilasciare dichiarazioni ricattatori e.

Luigi Farinelli

Sab, 23/05/2015 - 09:10

La Consulta: "...Dovevamo forse interloquire con Palazzo Chigi e avvertire chiedendo che la cosa restasse riservata?". Padoan (di ieri): "l'interazione fra governo e Avvocatura sia più fruttuosa quando ci sono implicazioni per la finanza pubblica". Quindi, traducendo, l'esecutivo ha chiesto questo : "Non spiattellate le truffe e le magagne politiche imposte ai governi fantoccio dall'EU...avvisateci di nascosto e poi lasciate a noi politici la manipolazione dei dati e ai nostri media di regime (RAI in testa) quella delle menti, così potremo continuare a imbrogliare i cittadini imponendo loro ogni vessazione con il pretesto di dover rispettare la demenziale e truffaldina percentuale del 3,5% debito/PIL imposta dalla massoneria europea".

Tikitaka

Sab, 23/05/2015 - 09:53

Siete ridicoli per il popolo italiano....

xgerico

Sab, 23/05/2015 - 10:07

Ma dichiarazioni da parte della destra tipo "raccolta firme referendum per restituzione il maltolto" No??? Solo chiacchiere e distintivo!

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 23/05/2015 - 10:46

@xgerico Non si preoccupi noi la capiamo perfettamente conoscendo la genesi dei suoi posts; cosa si può pretendere da un solo neurone?

elalca

Sab, 23/05/2015 - 11:21

xgerico: anche questa mattina si è dimenticato il pastiglione......

billyserrano

Sab, 23/05/2015 - 11:26

Quando è stata introdotta la legge Fornero la cosa mi è sembrata un p o' strano che si potesse fare, ma, essendo un pensionato l'ho digerita anche male, però mi sono detto:- se serve per salvare l'Italia ok, facciamo questo sacrificio. Ora alla luce degli avvenimenti mi torno a chiedere :- ma i soloni della corte costituzionale, nel 2011 non lo sapevano che era incostituzionale? Ecco bisognava dare la colpa a Berlusconi di quello che stavano facendo (eravamo sul baratro dicevano). E ora no? Secondo me, visto che Renzi ha intenzione di toccare anche le pensioni dei soliti privilegiati e poi riformare la giustizia, hanno voluto dargli un avvertimento:-attento che ti facciamo fare la fine del Berlusca, non toccare i nostri privilegi e non toccare la giustizia (che così com'è, è una nostra arma letale), che faremo di tutto per impedirtelo. Staremo a vedere come finirà.

Ernestinho

Sab, 23/05/2015 - 12:21

Un Paese in cui un Governo pretende di influenzare le sentenze della Corte Costituzionale, massimo Organo di controllo dell'applicazione delle Leggi, è un Paese in cui vige la "dittatura"

bruno

Sab, 23/05/2015 - 12:37

Ma il Presidente della Repubblica che stava a fare? Non spettava a lui, prima di ogni altro, valutare l'esistenza dei requisiti di costituzionalità prima di controfirmare la legge? E, di conseguenza, almeno valutare l'impatto economico che sarebbe scaturito da una eventuale (anzi, certa) sentenza della Corte costituzionale? E tutto l'apparato del Quirinale, che sta a fare?

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 23/05/2015 - 12:54

Abbiamo la conferma che tutto ma proprio tutto è manipolabile, adattabile, orientabile. Ma non c'è da stupirsi, ciò è gia avvenuto in occasione del referendum Monarchia - Repubblica. Da allora tutto è diventato manovrabile secondo i desiderata di chi in quel momento ha il mazzo in mano. Il popolo poi è solo arredo a volte fastidioso. CHE LETAMAIO.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 23/05/2015 - 17:47

io non capisco.....ma se il blocco è incostituzionale tout court, come può il Governo affermare che gli adeguamenti ci saranno (e parziali)solo per le pensioni/retribuzioni più basse? Mica dice così la sentenza! o tutti o nessuno!! Ma 'sto Renzi cosa s'è messo in testa? che la sentenza sia a suo uso e consumo? ...di essere Robin Hood della situazione? LE RETRIBUZIONI/PENSIONI VANNO ADEGUATE PER TUTTI! e se così facendo si apre un altro buco di bilancio, si potrà studiare come ripianarlo....ma non in questo modo!!

beale

Lun, 25/05/2015 - 09:25

tutti a votare ma non pd. indipendentemente dalla consistenza dei candidati anche in Puglia (dove pensionati e insegnanti abbondano) è necessario dare una lezione al pd, così, per far capire che il popolo è sovrano e che i sondaggi non contano.