Pensioni, l’Unione litiga sull’età delle donne

Nell’Unione continua il braccio di ferro tra moderati e radicali. Ogni esponente di partito si affanna per piantare la propria bandiera sulla proposta in fase di elaborazione a Palazzo Chigi. E quindi se Rutelli dice che è «impossibile che la mediazione sulla previdenza penda verso le posizioni del Prc», Diliberto risponde «si rischia davvero la crisi». Tra i nodi più recenti, l’aumento dell’età per il conseguimento delle pensioni di vecchiaia femminili. «Proposta sgradita alle cellule del partito in Cgil», afferma Mussi.