Pensioni, scuola e sanità: sindacati sul piede di guerra

Gli interventi sullo stato sociale restano un punto critico per il centrosinistra. Il governo ne ha avuto la prova nella fase di preparazione della Finanziaria, paventando una correzione del sistema pensionistico. Ma ogni ipotesi è stata bloccata dai sindacati: se ne riparlerà il prossimo anno. I tagli nella scuola hanno fatto infuriare le stesse organizzazioni dei lavoratori, che tengono alta l’attenzione anche sul fronte della sanità. Il ministro della Salute Livia Turco (foto) è riuscita solo a minacciare i ticket sul pronto soccorso.