Pensioni/2 L’emendamento amianto slitta

Ancora un nulla di fatto per la risoluzione del problema delle pensioni sull’amianto. Non è stato approvato al voto l’emendamento «salva-pensioni» (peraltro contestato da altri cittadini) ripresentato ieri mattina dai parlamentari liguri in occasione di un decreto di materia ambientale. Non esiste quindi ancora una soluzione legislativa al problema delle pensioni ritirate agli ex lavoratori genovesi. Nuovi tentativi da parte di Giorgio Bornacin (Pdl) e Roberta Pinotti (Pd) che hanno seguito in prima battuta la vicenda, saranno fatti nei prossimi giorni con altri decreti. Una nuova manifestazione si terrà lunedì prossimo alle 9.30 davanti alla prefettura di Genova . I manifestanti protesteranno per la mancata approvazione in parlamento dell’emendamento che avrebbe dovuto salvaguardare le certificazioni Inail e di conseguenza, le pensioni già rilasciate dall’ente. Anche ieri mattina un gruppo di lavoratori e pensionati ha manifestato davanti alla prefettura. Intanto la conferenza dei capigruppo del consiglio regionale ligure, su proposta di Ubaldo Benvenuti (Pd) ha deliberato per martedì 17 febbraio la messa ai voti di un ordine del giorno che chiede al governo e al parlamento di approvare alla prima discussione utile le modifiche legislative richieste dai lavoratori, escluse dal decreto Milleproroghe.