Pentagono Il numero uno Gates: «In Afghanistan deluso dalla Nato»

Saranno necessari ancora dai due ai quattro anni prima che le forze militari afghane siano pronte a prendere il controllo e il comando delle operazioni nel Paese e a garantire la sicurezza. Lo ha detto il capo del Pentagono, Robert Gates, in un’intervista alla Cbs. Nel colloquio televisivo il ministro della Difesa ha detto di essere rimasto «deluso dalla risposta della Nato alle richieste statunitensi fin da quando ho assunto questo incarico». Gates ha sottolineato che la Nato come alleanza, escludendo gli Stati Uniti, «ha quasi due milioni di uomini nelle forze armate: perché non riescano a trovarne più di 32.000 da mandare in Afghanistan, è una cosa che mi ha sempre lasciato perplesso».