Il pentito: «Feci uccidere mia moglie»

Dopo 17 anni le rivelazioni di un pentito incastrano Nicola Petrillo, uno del commando che in via Imbonati assaltò un blindato e uccise un agente della Volante: sarebbe stato l’esecutore materiale di un altro delitto, finora rimasto irrisolto.
Si tratta dell’omicidio di Moira Piazzola, fulminata a Segrate il 5 febbraio 1992. Petrillo avrebbe eseguito un ordine provenuto da San Vittore: a decretare la morte della donna fu il suo compagno, Luigi Cicalese, esasperato per i suoi tradimenti. Ora Cicalese ha deciso di collaborare con la giustizia, confessando di avere commissionato l’omicidio. E accusando Petrillo di esserne stato l’autore.
Sul delitto, all’epoca, aveva indagato invano Antonio Di Pietro.