Pepe e la «profezia» su Fitto

Non tutto, certo. Ma un po’ di merito per la nomina di Raffaele Fitto a ministro degli Affari regionali se lo prende anche Mario Pepe. Sei mesi fa, infatti, facendo zapping a notte fonda sulle tv locali romane, il deputato del Pdl si era imbattuto in un dibattito al quale partecipava Fitto. Così, letto il numero in sovraimpressione per intervenire in diretta, Pepe alza il telefono e chiama: «Salve, mi chiamo Riccardo. Volevo fare i complimenti all’onorevole Fitto». Che, riconosciuta la voce del collega, sbianca. «Sono sicuro che presto il governo cadrà e si andrà alle elezioni - continua il fantomatico Riccardo/Pepe - e allora auguro a Fitto di fare il ministro». E alla fine è andata proprio così.