PEPPINO DI CAPRI Con le sue canzoni «Divieto di svolta»

Sarà un revival di vecchi e nuovi successi come «Roberta» e «Champagne»

La sua Milano era quella dei night... Ma la sua storia inizia naturalmente a Capri, dove da ragazzino improvvisa qualche canzoncina per i soldati americani.
Che personaggio Peppino Di Capri, cantautore melodico, cantante da balera e da night, papà del «pianista di pianobar». Quanti si sono innamorati (o comunque hanno conquistato qualcuno/a) sulle note di Roberta o Champagne? Peppino è un uomo dalle mille vite; prima delle canzoni da crooner e dei pezzi melodici e strappacore a modo suo era un rocker (un tempo era noto come Peppino Di Capri e i suoi Rockers). Ha lanciato la sua versione di Let’s Twist Again, St. Tropez Twist e al Vigorelli, nel ’65 ha suonato con i Beatles e i fan erano tutti per lui. Oggi Di Capri cambia un’altra volta pelle e si presenta stasera al Teatro Nuovo in veste di attore nel recital-concerto Divieto di svolta, scritto e diretto da Eduardo Tartaglia e con la partecipazione di Veronica Mazza. Il pubblico si aspetta le canzoni e allora Tartaglia, da buon pigmalione, si affretta a rassicurare i fan. «Certo che Peppino suona e canta, recita certo ma soprattutto canta. Se non cantasse sarebbe come se ad un allenatore fosse stato data la possibilità di mettere in campo Maradona e lui lo schierasse in porta. Fossimo stati in Inghilterra avremmo risolto con “Peppino plays”; ma siamo a Napoli così traduciamo: “Peppino vò cantà, vò sunà, vò recità e, visto che play vuol dire anche giocare, “Peppino vò pure ’nu poco pazzià!”».
Un bel programmino quindi per gli appassionati del cantautore, che non ha rallentato l’attività concertistica ma neppure quella discografica pubblicando nel 2004 l’antologia Connection con il brano inedito Se non è amore e il libro (quasi) autobiografico Il sognatore. Senza contare la sua performance al Festival di Sanremo 2005 con La panchina (la sua quindicesima volta a Sanremo). Il 2004 è stato il suo anno d’oro del nuovo millennio, con la festa in tv per celebrare 40 anni di carriera Champagne, Di Capri, di più con amici come Dionne Warwick, Renzo Arbore, Gigi Proietti, Carla Fracci; e con dischi dal vivo come Peppino Di Capri in tour, il cofanetto Antologia Napoli ieri Napoli oggi e molti altri album. Ma a 68 anni Peppino è ancora pronto a sorprenderci, non a caso all’ultimo Sanremo fu definito «il più rivoluzionario» tra i cantanti in gara.
Stasera ore 21
teatro Nuovo