Percepiva la pensione da cieco assoluto Ma riparava biciclette

Il finto invalido leccese ha truffato l'Inps per oltre 112mila euro. Aveva precedenti penali per furto, rapina ed estorsione. <a href="/video/lecce_gdf_scopre_finto_cieco/id=finto_cieco_lecce" target="_blank"><strong>Guarda il video che lo ha smascherato</strong></a>

Lecce - Si dichiarava non vedente, ma riusciva a fare la spesa senza problemi e persino a riparare la bicicletta. Nessuna capacità particolare, ma solo una truffa ai danni dell'Inps. 

Grazie a pedinamenti e videoriprese la Guardia di Finanza è riuscita a smascherare il falso invalido, visto mentre si recava al supermercato per fare la spesa e scegliere la merce, mentre riparava una bicicletta, gettava la spazzatura e si muoveva per la città attraversando agilmente incroci con traffico automobilistico, passeggiando con scioltezza e senza l'ausilio di mezzi di accompagnamento.

L'uomo dal 1992 era stato dichiarato cieco parziale e dal 2004 aveva l'indennità di accompagnamento per cieco assoluto. Sottoposto nel gennaio del 2009 a visita medica di controllo da parte di commissione medica per l'accertamento dell'invalidità civile, anche sulla base di certificazioni sanitarie emessa da un medico privato, gli era stata confermata l'invalidità accertata in passato di cieco assoluto. 

Dalla ricostruzione effettuata dall'Inps, l'uomo risulta aver percepito indebitamente dal 1998 al 2011 oltre 112mila euro. Il falso cieco, già gravato da numerosi precedenti penali e di polizia (furto, rapina, estorsione, lesione personali, false generalità, contrabbando di tabacchi, possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso) è stato denunciato per il reato di truffa ai danni di ente pubblico. Sono in corso ulteriori indagini al fine di accertare le responsabilità di carattere penale da parte dei professionisti che hanno certificato la patologia.