«Perché ci odiano» l’imbonitore Barnard e la realtà del Corano

Caro Granzotto, quanto è accaduto nelle scorse settimane nella Striscia di Gaza ha fatto tornare di attualità le discussioni sulle responsabilità del conflitto e, più in generale, delle lotte infinite tra palestinesi e israeliani. Le mie idee, le mie letture e la mia formazione, mi hanno sempre fatto propendere a sostenere le ragioni degli israeliani, fino a quando non mi sono imbattuto nel libro di P. Barnard «Perché ci odiano», nel quale si sostengono tesi, sembrerebbe anche piuttosto comprovate, secondo le quali Israele, l’America e l’Europa sarebbero le principali imputate, arrivando così, se non a giustificare il terrorismo, quantomeno a capirlo. Se la sente di dirmi la sua opinione o devo dare ancora una volta ragione ai miei antagonisti, secondo i quali su queste cose tacete perché sapete che è la verità?