PERCHÉ DICO SÌ A BIASOTTI Alfio Barbagallo*

Caro Lussana, constato con piacere che nel clima di totale disimpegno imposto dal periodo ferragostano, tu continui a mantenere vivo il dibattito sulle prossime elezioni amministrative. Vista da sotto l'ombrellone o meglio (ti rubo la battuta), da sotto l'ombrello, può sembrare una scadenza lontanissima ma, in realtà, fra solo tre od al massimo quattro settimane, volenti o nolenti, si imporrà quale principale ed ineludibile argomento della politica genovese.
Ho anche apprezzato che con l'ultimo articolo tu, per così dire, hai allargato l'orizzonte puntando l'attenzione anche su Palazzo Spinola che rappresenta uno dei vertici, oltre Regione e Comune,di quella triangolazione che rende egemone il potere della sinistra sul nostro territorio ma che a ben vedere, (...)SEGUE A PAGINA 34