Perché i Linkin Park sono avanti

Dopotutto mica si può continuare a fotocopiarsi all’infinito: bisogna cambiare. E per un po’ i Linkin Park si sono trattenuti (a fatica) ma poi, come sempre in questi casi, sono esplosi come una supernova e guarda un po’ questo A thousand suns fatto apposta per lasciare tutti confusi. Riassunto: meno chitarroni (solo Blackout), hip hop solo a sprazzi (When they come for me e Wretched and kings), varietà assoluta di arrangiamenti, atmosfere e infine elettronica a volontà. E allora, ovvio, ai tifosi dei Linkin Park primitivi, tutti watt e metal, questi quindici brani così diluiti e mescolati scivoleranno via come acqua. Piccolo consiglio per tutti gli altri: i generi musicali sono in via di estinzione e la musica tornerà a dividersi (finalmente) in sole due categorie: bella e brutta. E quella nuova dei Linkin Park è bella.