Perché con l’avvicinarsi dell’età pensionabile è meglio pensare a profili di rischio prudenti

È importante verificare sempre l’idoneità della partecipazione al fondo in base all’evoluzione delle proprie esigenze e del percorso lavorativo. Con l’avvicinarsi dell’età pensionabile è quindi opportuno consolidare la posizione maturata effettuando conversioni dalle linee a maggior contenuto azionario verso comparti con un profilo di rischio più prudente. Detto questo, il contributo delle linee azionarie consente agli aderenti, anche in presenza di mercati finanziari volatili o negativi, di ottenere nel lungo periodo performance superiori rispetto ai comparti obbligazionari/monetari. Infatti, anche se il comparto azionario è in generale soggetto a maggiori fluttuazioni del valore di quota, l’aderente può, grazie ai versamenti ripetuti tipici dei Fondi Pensione Aperti, ridurre il costo medio di acquisto delle quote. Per esempio, nel periodo dall’1 gennaio 2000 al 31 maggio 2007, ipotizzando 89 versamenti mensili di 250 euro ognuno (per un totale di 22.250 euro), nel mercato azionario (indice Msci world) e in quello obbligazionario (indice ML euro government bill), si sarebbero accantonate quote per un valore, rispettivamente, di 26.872 euro (più 20,77%) e di 24.641 euro (più 10,77%). L’offerta di Arca Sgr si distingue inoltre nel mercato dei Fondi Pensione grazie al recepimento della possibilità, prevista dalla normativa, della Multicontribuzione. Quest’ultima permette di diversificare su più comparti l’investimento previdenziale riducendone ulteriormente la rischiosità. La multicontribuzione permette inoltre all'aderente di destinare a comparti diversi il montante accumulato ed i futuri flussi contributivi (in funzione dei diversi canali: Tfr, contributo aziende, contributo lavoratore).