Perché proprio la Logan? «Conviene ed è spaziosa»

da Milano

L’auto low cost. Ossia un’auto sicura, che offre comfort, abitabilità, garanzie, a un prezzo basso (low). Ideale per coloro che nell’auto vedono un mezzo e non un simbolo. I francesi non sono nuovi a questo concetto. La Due cavalli Citröen, apprezzata fin dagli anni ’50 proprio per la sua filosofia, è divenuta la vettura degli studenti e degli intellettuali d’Oltralpe che attraversavano l’Europa con un motore di poco più di 400 centimetri cubici.
Renault, pur ispirandosi a questo concetto (il massimo con il minimo della spesa), offre con Logan un’intera famiglia di auto moderne. L’ultima nata è la versione station wagon: Multi convivial vehicle (Mcv), modello che offre tutti i vantaggi della Logan berlina, ma con una eccezionale capacità di carico. Due anni dopo la commercializzazione di Logan, di cui sono state vendute fino a oggi oltre 400mila unità, il marchio Dacia arricchisce la sua gamma con questo modello lanciato in Italia a fine gennaio. Il veicolo nasce in Romania, nel sito dove ha avuto inizio l’avventura Logan. La capacità produttiva del modello station wagon è stimata in 360 unità al giorno. Sono stati investiti 154 milioni. Le scelte tecniche per la sua costruzione sono state guidate da una volontà di robustezza e semplicità che ha portato a riutilizzare la plancia monoblocco della berlina. Materiali e tessuti sono stati scelti nella prospettiva di confermare la percezione di qualità e solidità. Con tre motorizzazioni benzina (1.4 e 1.6 Mpi; 1.6 16v) e un diesel di riferimento (1.5 dCi), la gamma Logan station wagon offre un’ampia scelta meccanica.
Quale è il profilo dell’automobilista che acquista una Logan? Un uomo (82%), coniugato (82%), 45 e 50 anni, impiegato o insegnante (32%). Conosce il legame tra Renault e Dacia (99%) e ha considerato questo aspetto determinante nella decisone di acquisto. È un cliente che privilegia la dimensione funzionale e utilitaristica. Acquista un’auto nuova per possederla a lungo: la vita media della vettura prima posseduta è di 8-9 anni. Sceglie una Dacia Logan per convenienza del prezzo (54%); la spaziosità (36%), capienza del bagagliaio (25%) e comfort (22%). La Logan risulta essere la principale auto in famiglia, ma non l’unica, dal momento che i clienti possiedono in media 1,8 vetture per nucleo. Ulteriori elementi, quali il livello di istruzione medio-alto (diploma superiore o laurea: 58%), la spaziosità e la sicurezza preferiti a una «guida veloce» e a un’auto «bella», evidenziano come l’acquisto di una Logan non sia vissuto come una rinuncia nei confronti di un’altra auto desiderata, ma una scelta ponderata.
Ciò emerge anche dalle motivazioni d’acquisto dove spazio, comodità, prezzo e buon rapporto qualità-prezzo, risultano determinanti. Tutti valori sui quali i clienti a posteriori confermano la loro soddisfazione dichiarando una propensione al riacquisto molto elevata: 90%.