«Perché questo accanimento?»

«Quelli che erano i nostri nemici vogliono lucrare sul Grifone»

Rag. Macalli,
sono una tifosa genoana veramente stufa del Suo comportamento nei confronti della mia squadra e di conseguenza di tutti i suoi tifosi. Vorrei che Lei gentilemente si rendesse conto delle ultime esternazioni della Lega di serie C (presumo Sue ma comunque di chiunque siano Lei ne è responsabile) in merito alla possibilità di permettere a quanti più tifosi del Genoa possano, di andare a vedere la propria gloriosa (me lo lasci dire perchè è così) squadra.
Ma si rende conto Rag. Macalli che le squadre come il Novara, le quali non vedono più di 500 tifosi a domenica, avrebbero vantaggi monetari che non hanno eguali in questa serie. Sia chiaro il Genoa è in C per una serie di circostanze che non sta a Lei giudicare, anche se purtroppo, ragioniere, Lei lo ha già fatto. Io ho grande rispetto per questa serie che non considero per nulla «l'inferno» ma anzi: penso che qui davvero si giochi il calcio, senza tanti fronzoli, senza tanti codini e fascette.
Però è sconcertante quello che ho letto oggi sui giornali: la Lega di C non sarebbe d'accordo sullo spostamento della partita col Novara a Marassi perchè così (cito) «cederebbe al ricatto dei tifosi genoani». Mi scusi, Rag. Macalli, quale ricatto? Credevo fosse un diritto andare a vedere la propria squadra in trasferta, sempre nei limiti della disponibilità di biglietti che l'ospite può fornire. Nel caso del Novara, la squadra sembra non poter disporre di alcun biglietto causa (e cito) «la curva ospiti, dal momento che ci va mai nessuno in trasferta, è in fase di ristrutturazione». Il Novara però, giustamente, vorrebbe invertire la partita, giocando poi il ritorno in casa, anche e soprattutto per non perdere un guadagno che farebbe comodo alla società Novara e non solo. E qual è a questo punto l'obiezione della Lega? Quella per cui la partita col Novara a Marassi si accavallerebbe con quella del Doria. Devo ridere o piangere, Rag. Macalli?
Le faccio presente, se Lei già non lo sa, che mentre era intento a giudicare Preziosi, il Genoa, la sua statura morale, mentre si riempiva la bocca di critiche nei confronti di una delle tifoserie più corrette d'Italia, della tifoseria della più antica squadra d'Italia che, solo per ciò, meriterebbe tanto rispetto quanto non le è mai stato concesso, dopo che ha minacciato di farci andare a giocare a Napoli o Cagliari, con un'acredine ingiustificabile, dopo che Preziosi si è dovuto affittare un campo perché Voi, come Lega, non siete stati in grado di trovarne uno, allora, proprio mentre Lei era intento a fare e dire ciò che non doveva, è stato varato il calendario di C1 senza tener conto del fatto che Genoa e Sampdoria giocano nello stesso stadio! 5 partite, dico 5, dovranno essere spostate (ah, Rag. Macalli, compresa quella col Novara al ritorno!). E oggi mi tocca anche leggere che ora volete la finestrella sulla C su Sky, approfittando del fatto che sky ha voluto comprare le partite del Genoa un po' perché troppe erano state le disdette da parte dei genoani, un po' perché si sa che il Genoa è comunque molto seguito! Ora Vi va bene approfittare della visibilità del Genoa, ora sì. Perché non l'avete chiesto al Napoli? Perchè, Rag. Macalli? Sky ha voluto noi, non Voi, né nessun altro. Ma non otterrete visibilità lucrando sulle pelle del Vecchio Grifone, scodateVelo! Tutti hanno mangiato alla corte del Grifone, se ne sono andati senza neanche dire grazie. Accontentatevi della metà, per favore, senza chiedere altro. Grazie! Ah, e se credete che le partite su Sky convinceranno molti tifosi a non andare in trasferta, beh vi sbagliate di grosso. Io mi abbono a sky solo per le lunghe trasferte, le altre le farò tutte. Siamo noi, rag. Macalli, che non cediamo ai ricatti.
Novi Ligure (AL)