Perché sono ancora pochi gli impianti presso gli ipermercati?

Nella manovra di luglio si è dato un ulteriore impulso alla liberalizzazione eliminando anche i vincoli residui per le Regioni nella realizzazione di nuovi distributori. La grande distribuzione poteva aprire impianti prima e, ancor più, oggi, senza grosse difficoltà. Ma restano le resistenze dei benzinai, i cui scioperi sono assai temuti. E poi si conta sull’ampliamento dei self service (quasi assenti al Sud), anche se la mentalità del cosiddetto «servito» è difficile da cambiare. Tuttavia, è questa la strada adottata dagli altri Paesi europei: Francia e Germania, per fare qualche esempio, da tempo hanno ristrutturato la rete distributiva dei carburanti, riducendo i punti vendita in misura considerevole, per far calare i prezzi.