Perché tanta enfasi? È solo «integrazione»

I media genovesi hanno commentato con una certa enfasi la notizia secondo cui la sindaco di Genova incontrerà mercoledì prossimo la comunità islamica per siglare un confronto che porterà tra l’altro all’individuazione di un sito per il culto islamico a Genova.
In un paese in cui la libertà di culto e il confronto aperto tra differenti posizioni politiche fossero valori assoluti questa notizia sarebbe relegata in un trafiletto di cronaca cittadina. La passione con cui invece viene affrontato indica un problema dentro la società italiana di convivenza e di laicità dello Stato.
Personalmente condivido qualunque iniziativa che vada nel senso della convivenza pacifica e della libertà di culto e quindi appoggio l’iniziativa della sindaco. Contemporaneamente ribadisco la necessità che tutte le libertà siano tutelate: dall’autodeterminazione delle donne a quella di ogni singolo individuo di esprimere se stesso e le sue idee.
*capogruppo Sinistra europea
Comune di Genova