Perde le gambe sotto il muletto

Investito dal muletto che un suo dipendente stava manovrando, ha perso entrambe le gambe. I medici gliele hanno dovute amputare per salvargli la vita. Vittima F.B., un imprenditore di 80 anni, titolare di un’azienda tessile di San Vittore Olona, vicino Legnano. L’uomo si trovava nel cortile della ditta, dove era giunto un camion per scaricare della merce. Un suo operaio è salito sul muletto ed ha iniziato la manovra, mentre l’industriale controllava a distanza le operazioni. Ad un certo punto il dipendente ha innestato la retromarcia del mezzo meccanico, convinto che alle spalle non ci fosse nessuno. Così il muletto con la parte posteriore ha investito l’anziano titolare della ditta, facendolo cadere e passandogli sopra. Le sue grida hanno fatto bloccare la macchina, ma ormai era già troppo tardi. Liberato l’imprenditore dalle ruote del muletto, i volontari del 118 intervenuti hanno cercato di arrestare l’emorragia; poi un’ambulanza l’ha trasportato in ospedale dove i medici lo hanno immediatamente operato, strappandolo alla morte ma recidendo entrambi gli arti inferiori, all’altezza del ginocchio.