Perde il telefono e chiama: risponde un carabiniere

Da poco scarcerato in seguito all’indulto, minaccia con un coltello una anziana passante a Buccinasco e si impossessa della borsa (per un bottino di 15 Euro). Ma perde il suo telefono cellulare. Rapina con la medesima tecnica un’altra donna a pochi chilometri di distanza, ad Assago, e questa volta il bottino è ancora più scarso: 5 Euro. Si accorge di non avere più il telefono e chiama il proprio numero. Rispondono i carabinieri (cui la prima vittima aveva consegnato l’apparecchio) che gli tendono la trappola per la riconsegna e l’arrestano. Il rapinatore pasticcione si chiama M.R., 35 anni. Ha anche cercato di sottrarsi alla cattura scagliandosi contro i militari, ma gli è andata male. Per il colmo della sua sfortuna, all’appuntamento con gli investigatori è andato con un ciclomotore rubato. Per questo, dovrà rispondere anche di ricettazione.