Il pericolo chimico viaggia tra le auto

Sostanze chimiche che viaggiano in autostrada, incidenti e tragedie sfiorate. Questa è la cronaca del pomeriggio nero sulla A-7 Genova-Milano e sulla A-26 Voltri-Alessandria. Per fortuna in entrambi i casi nessuna persona è rimasta coinvolta.
Ore 14.31. Un’autocisterna carica di acqua ossigenata sta viaggiando proveniente da Milano e diretta verso il capoluogo ligure. Ha già superato Busalla quando in una curva, al chilometro 115, in prossimità del Passo dei Giovi, l’automezzo si ribalta. Immediato l’allarme, perché, anche se non c’è versamento del liquido, l’acqua ossigenata, se sottoposta a surriscaldamento, potrebbe espoldere. Il primo a farne le spese, naturamente è il traffico. Autostrade per l’Italia e polizia stradale chiudono il tratto, con obbligo di uscita a Busalla per tutti i veicoli. Poi c’è da fronteggiare l’emergenza chimica. Per questo arrivano i vigli del fuoco i tecnici Direzione primo tronco dell’autostrada e soprattutto viene allerata l’unità Nbcr, specialista in emergenze chimico-batteriologiche. Inizia così il lavoro di trasbordo della cisterna, mentre il traffico alle 17.30 comincia a scorrere sulla carreggiata nord a doppio senso di marcia. Una nuova chiusura dell’autostrada è stata programmata poi per permettere la rimozione dell’autocisterna.
Meno disagi alla circolazione, ma tanta paura lo stesso, solo un’ora dopo, alle 15.30, sulla A-26, tra Masone e Ovada. Al chilometro 19 un mezzo pesante carico di materiale plastico, propilene, prende fuoco mentre sta viaggiando verso Alessandria. Il conducende con grande sangue freddo e prontezza di riflessi riesce a portare il camion in una piazzola di sosta, limitando così le conseguenze per il traffico. L’intervento tempestivo dei vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza la zona, ha fatto il resto.
Comunque l’evoluzione delle due situazioni critiche, a livello di circolazione, gli automobilisti interessati alla rete autostradale genovese l’hanno potuita seguire attraverso Isoradio. In funzione 24 ore su 24 anche il numero telefonico del Centro Operativo Viabilità, 840 04 2121.