Pericu e Burlando in campo per il Sì

I Democratici di Sinistra adesso schierano i loro «big» a favore del «sì» al referendum sulla procreazione assistita. Il sindaco Giuseppe Pericu infatti ieri ha preso posizione contro l’astensionismo definendolo un «comportamento equivoco».
«In un momento così delicato e particolare - ha detto il primo cittadino di Genova - ritengo opportuno che ciascuno esprima pubblicamente il proprio orientamento. Personalmente voterò quattro sì».
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente della Regione Claudio Burlando: «Credo che sia importante per i cittadini essere protagonisti in un momento di grande impegno civile andando a votare al referendum sulla fecondazione assistita. Anche io voterò quattro sì». E il presidente del Consiglio regionale Mino Ronzitti si schiera decisamente a favore del diritto-dovere di recarsi alle urne: «L’astensionismo come scelta individuale è assolutamente legittima ma il referendum è un’espressione di democrazia diretta. Per questo trovo inammissibile l’appello al non voto».
Anche il senatore Lorenzo Forcieri ha aderito al comitato provinciale per «sì»: «Non credo - ha detto Forcieri - alle divisioni artificiose fra fronte cattolico e laico e sono convinto che la fecondazione assistita sia un argomento che richiede una legge migliore».