Periferie violente: una lettera al sindaco

Sul tema della sicurezza cittadina, i responsabili dei settori giovanili di Forza Italia e Udc e il presidente di Azione Giovani hanno inviato la seguente lettera al sindaco Veltroni.
Egregio Signor Sindaco, dopo aver appreso quanto accaduto negli ultimi giorni al Trullo, dove una trentina di ragazzi armati di mazze e spranghe hanno preso d’assalto un bar frequentato da romeni mettendolo a «ferro e fuoco», e ripensando ai fatti di violenza che nei mesi scorsi hanno riempito le cronache cittadine, ci sono venute alla mente alcune considerazioni che vorremmo sottoporre all’amministrazione capitolina.
Gli scontri del Trullo, così come gli altri che si sono verificati in questi mesi, devono considerarsi come campanelli d’allarme di un disagio giovanile e di un malessere sociale riconducibili alle condizioni di precarietà economica e sociale ma soprattutto al disorientamento culturale e morale che stanno vivendo in questa fase i giovani. Accanto ai casi più clamorosi, si registrano infatti innumerevoli episodi di prevaricazione, di aggressività e di stili di vita negativi diffusi fra i ragazzi.
Signor Sindaco, come rappresentanti di alcuni fra i maggiori movimenti giovanili presenti su tutto il territorio cittadino, riusciamo da tempo a captare i segnali di questo malessere diffuso e da tempo sollecitiamo l’Amministrazione comunale di assumere un’iniziativa coraggiosa: usare i giovani per risolvere i problemi dei giovani. Questo significherebbe mettere a frutto una risorsa di sensibilità, di creatività e di voglia di fare e consentirebbe alle Istituzioni di avere delle informazioni preziose per studiare politiche volte a penetrare in profondità fra i ragazzi. Per questo abbiamo sostenuto, in queste settimane, la proposta di dar vita a una «Consulta dei giovani di Roma» che collocherebbe la nostra città all’avanguardia fra le capitali europee nel rapporto con le realtà giovanili, spesso considerate un target di riferimento per la fruizione passiva di eventi promossi dal Comune. Una proposta che, al di là degli schieramenti, va considerata positivamente e sostenuta con spirito costruttivo. Con questa lettera chiediamo che venga convocato con urgenza un tavolo di confronto permanente composto dai rappresentanti dei movimenti giovanili delle formazioni politiche presenti in consiglio comunale che dia un contributo all’amministrazione capitolina per l’elaborazione dei criteri con cui andare a costituire la «Consulta dei Giovani di Roma» e che divenga da subito un interlocutore privilegiato per Lei e per la Sua Giunta per le politiche riguardanti i giovani.
Nel sottolineare come una tale proposta non possa, anzi non debba incontrare nessun tipo di opposizione ideologica, siamo convinti che Lei e l’Assessore Touadì saprete cogliere lo spirito di collaborazione che anima questa nostra iniziativa.
Coordinatore Giovani Udc Lazio
Federico Iadicicco
Presidente Azione Giovani Roma
Giancarlo Miele
Coordinatore Forza Italia Giovani Lazio