Perissinotto: stiamo rispettando il target

Generali

Generali è sulla buona strada per raggiungere i target fissati per fine anno. Lo ha detto l'amministratore delegato Giovanni Perissinotto nel corso della presentazione dei risultati semestrali alla comunità finanziaria a Londra. La compagnia assicurativa ha innalzato il target dei premi per il 2005 a 58,8 miliardi da 56,4 miliardi e ha rivisto, in base ai criteri contabili Ias-Ifrs, gli obiettivi di utile a 1,785 miliardi. «Avvicinandoci al piano 2006-2008 (che verrà presentato a gennaio) siamo fiduciosi che continueremo a migliorare il valore della compagnia per gli azionisti» ha detto Perissinotto. «Sulle minorities continuiamo a monitorare la situazione e agiremo se e quando crederemo che l'operazione sia tale da consentirci di accrescere valore». Così l'ad ha risposto a chi chiedeva quali fossero le intenzioni di Generali sulla controllata Alleanza. Generali, inoltre, amplieranno la loro presenza in Cina sbarcando anche a Shanghai entro fine anno e intanto cominciano a guardare all'India.