Perizia a sorpresa per la Franzoni

Sembrano destinati ad allungarsi ancora i tempi del processo per il delitto di Cogne. Ieri, a sorpresa, una perizia è stata disposta dalla Corte d'Assise di Torino: il primo dicembre un esperto riceverà l'incarico di controllare la trascrizione di alcune dichiarazioni di Annamaria Franzoni. Il 4 dicembre, intanto, era in programma la discussione per la perizia psichiatrica, ma Paola Savio, l'avvocato nominato d'ufficio dopo la rinuncia di Taormina, ha fatto presente, dopo avere visionato la quantità delle carte processuali, di non potersi preparare in un lasso di tempo così breve.