Perquisite le sedi di Reconta Ernst & Young

I militari del nucleo regionale e provinciale della Guardia di finanza di Milano ieri hanno perquisito le sedi di Milano e quella interna alla Banca popolare di Intra a Verbania della Reconta Ernst & Young nell'ambito dell'inchiesta condotta dal pm milanese Luigi Orsi su Finpart. Durante l'operazione le Fiamme gialle hanno sequestrato le cosiddette carte di lavoro che riguardano i bilanci della Popolare di Intra. Intanto il gip di Milano Piero Gamacchio ha accolto la richiesta di interdizione per due mesi, avanzata dal Pm Orsi, per il consigliere dell'istituto di credito Paola Balzarini. Secondo quanto si è appreso le motivazioni della misura interdittiva sono di oltre 100 pagine. Paola Balzarini, in carica come consigliere dal 2002 e dimessasi lunedì, è accusata di aggiotaggio informativo e ostacolo alla attività degli organi di vigilanza.