Perrotta si divora un gol fatto Nedved «vittima» del tridente

ROMA
6,5 DONI. Grande intervento su Del Piero, Trezeguet interrompe la sua imbattibilità, Iaquinta lo sorprende nel finale.
6 CASSETTI. È uno dei più in forma, ma deve arrendersi per una lesione all’adduttore destro, starà fermo dieci giorni (dal 28’ pt CICINHO 5. Suoi il fallo da rigore e la rimessa sbagliata).
5,5 MEXES. Perde Trezeguet in occasione del primo gol e l’errore peserà sulla partita, anche se poi non sbaglierà più.
6 JUAN. Nel primo tempo soffre le discese di Iaquinta, meglio nel secondo quando regala interventi senza sbavature.
6,5 TONETTO. Bloccato all’inizio dalla disposizione juventina, nella seconda parte di gara affonda con continuità.
6,5 DE ROSSI. Una partita magistrale nel solito ruolo di collante tra difesa e centrocampo.
7 AQUILANI. Dimostra una carica agonistica altissima, giocate di qualità ma anche tanta quantità.
6 TADDEI. Un paio di cross che fanno male, ma anche una serie di errori marchiani nella seconda parte della ripresa (dal 39’ st BRIGHI SV).
6 PERROTTA. Dopo il gol alla Dinamo Kiev, stavolta se ne mangia uno clamoroso a due passi da Buffon.
6,5 MANCINI. La sua condizione fisica migliora, solo Buffon gli nega la rete da distanza ravvicinata (dal 17’ st GIULY 5,5. Un paio di spunti e nulla più).
8 TOTTI. Una doppietta alla Juve, giornata da incorniciare. Chiude in calo, ma sta segnando con regolarità impressionante.
All. SPALLETTI 6,5. La Juve rimane la sua bestia nera, ma la Roma è a lungo devastante.
JUVENTUS
8 BUFFON. Quattro parate da portiere campione del mondo, in due evidenzia la sua grande reattività.
6,5 GRYGERA. Esordio assoluto nel quale mostra grande personalità. Nell’emergenza tornerà utilissimo.
6 ANDRADE. Non impeccabile, un grave infortunio rischia di fargli saltare il resto della stagione (dall’8’ st BIRINDELLI 6. Svolge il suo compito con precisione).
5 CRISCITO. Pomeriggio da dimenticare, mandato allo sbaraglio al centro della difesa (dal 1’ st LEGROTTAGLIE 6. Puntuale nelle chiusure, attento sugli attacchi romanisti).
6 CHIELLINI. Unico merito, la rimessa laterale da cui nasce il gol di Iaquinta.
6 NOCERINO. Ancora una volta deve adattarsi in un ruolo non suo e non sfigura.
6,5 C. ZANETTI. Detta i tempi alla squadra e di fronte al forte centrocampo giallorosso si comporta benissimo.
5,5 NEDVED. In difficoltà con il modulo a tre punte, si procura il rigore che potrebbe svoltare il match a inizio ripresa.
5,5 DEL PIERO. Doni gli toglie la gioia del gol, spreca malamente il penalty (dal 29’ st PALLADINO SV).
6,5 TREZEGUET. Un pallone giocato, un gol, per giunta il centesimo in A. Meglio di così...
7,5 IAQUINTA. L’uomo partita della Juve. Gran movimento, evita la sconfitta con un bel gol.
All. RANIERI 6,5. Una bella Juve, determinata e grintosa, al cospetto della corazzata Roma.

ARBITRO MORGANTI 7. Direzione quasi perfetta, Collina ha visto giusto nella designazione.