Persa la Sangiuliano, dopo la Molinengo l’ultimo colpo si chiama Diana Marc

È di ieri l'annuncio ufficiale con il quale la dirigenza rossonera ha finalmente messo la parola fine alla lunga trattativa per l'acquisto di Diana Marc. Schiacciatrice di livello assoluto, giunta nel campionato italiano otto anni fa, l'atleta romena (186 centimetri d'altezza, trent’anni l’anno prossimo) è stata ingaggiata dal Volley Club Milano come cittadina italiana, riconoscimento giuntole nei mesi scorsi al termine di una lunga vicenda. Diana Marc ha vestito diverse volte la maglia della nazionale del proprio Paese, e ha lasciato buoni ricordi in passato sui campi di serie A1: a Modena, dal 2003 al 2005, e in seguito a Jesi (2008).
«L'abbiamo voluta per via della sua esperienza: è una ragazza capace di andare da subito a regime», ha spiegato l’allenatore Bruno Napolitano. «Il fatto di poterla tesserare da italiana porta un indubbio valore aggiunto, visto che stiamo parlando di una giocatrice che sino a qualche stagione fa era fra le straniere più contese. Si tratta di un atleta da grande temperamento, una giocatrice molto grintosa in grado di giocare bene sia a muro che in ricezione: sarà una pedina fondamentale per la formazione competitiva che abbiamo in mente di assemblare».