Perseguitato dai bulli, lascia la scuola: due arresti

Lo hanno atteso fuori da scuola, pedinato, avvicinato e minacciato per quasi un anno allo scopo di estorcergli qualche centinaio di euro e arrivando persino a intimargli di rubare i cellulari dei suoi compagni di classe. Quindi, dopo averlo intimorito al punto da fargli abbandonare definitivamente le lezioni, lo hanno minacciato di morte. A quel punto, stremato psicologicamente, nonostante la paura, lui ha deciso di denunciare i suoi aguzzini - due 19enni - al commissariato di Lambrate. E gli investigatori, dopo aver teso loro una trappola, li hanno arrestati.
Vittima di questa brutta vicenda uno studente 15enne di un istituto alberghiero. I suoi persecutori, due bulli di quartiere, sono finiti ai domiciliari con lÂ’accusa di estorsione e minacce. Denunciato a piede libero per favoreggiamento anche un 16enne.