Il personaggio Un omaggio all’Italia nel nuovo lavoro di Rosalia De Souza

Un talento che sboccia tra il Brasile e l’Italia. Vent’anni fa Rosalia De Souza arriva a Roma e porta con sé i colori musicali della sua terra. Per la prima volta, in questo 2009, incide una canzone in italiano. Da quella canzone prende il nome il suo nuovo album: si chiama «D’improvviso» e verrà presentato stasera e domani in concerto al Dimmidisì, in via dei Volsci 126/B. Per il nuovo lavoro l’artista brasiliana si è affidata alla produzione artistica di Luciano Cantone. Gli arrangiamenti sono invece di Luca Mannutza, pianista dell'High Five Quintet di Fabrizio Bosso . Un disco jazz, molto raffinato, con echi di samba e sonorità lounge. Sono presenti anche altri riferimenti musicali: è il caso del boogaloo, sound latino tipico dell’America dei ’60, sul quale è stata costruita «Carolina Carol Bela», primo singolo dell’album, originariamente portato al successo da Jorge Ben e Toquinho. «Per la prima volta su un mio disco - spiega la De Souza - c’è un omaggio dichiarato all’Italia, una versione in italiano della canzone "De repente", scritta tanti anni fa da Aldemaro Romero». Info: 06.4461855