Perturbazione a Brescia con Cattaneo

Roberto Zadik

Sperimentazione e atmosfere intimiste ipnotizzeranno il Festival di Radio Onda d’Urto a Brescia.
Queste caratteristiche saranno alla base delle due performance di stasera che, dalle 21.30, avranno come protagonisti la band dei Perturbazione seguita dal cantautore Paolo Cattaneo.
Ad aprire la serata ci sarà la formazione piemontese che, nata a Rivoli nel 1988, intratterrà il pubblico con un vasto repertorio ispirato al pop britannico e al jazz. Oscillando tra generi e influenze musicali di vario tipo, tra cui gruppi del calibro di Oasis e Smiths, nel corso del concerto si passerà da melodie inglesi ai brani di Canzoni allo specchio, pubblicato recentemente dalla casa discografica Mescal. Così sul palco si alterneranno brani introspettivi come Anywhere e See the sky above contenute nel loro album d’esordio Waiting to happen, uscito nel 1998 a hit spensierate e ricche d’ironia come Happy new age e Agosto.
Un sound raffinato e del tutto particolare scandito da testi poetici per un gruppo interessante anche per l’utilizzo di strumenti come il sassofono e il violoncello. Ricercatezza e originalità proseguiranno con il concerto di Paolo Cattaneo.
Artista dalla solida preparazione musicale, il cantautore e compositore bresciano porterà sulla scena tutta l’intensità del suo repertorio. Dieci anni di canzoni, per l’ex bassista del gruppo dei Maxx Dolls che, a soli 33 anni si è imposto sulla scena per la propria versatilità e per l’innovatività delle sue composizioni. Tra romanticismo e ritmi elettronici, Cattaneo si lancerà in una serie di melodie di grande impatto. Una vasta gamma di emozioni e sonorità che spazierà dalla romantica In attesa, al pop di Cuori Bordeaux fino all’elaborata Sono ancora qui orchestrata da chitarre sovrapposte e travolgenti percussioni.
Artista prolifico e raffinato, Cattaneo nella sua carriera ha raccolto una serie di esperienze e di riconoscimenti. Diplomatosi in pianoforte al Conservatorio di Brescia, il giovane musicista, dopo aver debuttato nel 1995 con l’album L’anima del cipresso, nel 1998 ha preso parte a un importante musical. Infatti nello spettacolo Il sogno e la vita diretto da Francois Kahn, Cattaneo, ha riadattato in chiave moderna numerose musiche di W.A. Mozart, eseguendole al pianoforte e al contrabbasso. Una dimostrazione dell’originalità e della completezza di un giovane talento.