Perugia Accusato d’omicidio ma libero Ieri è scappato

Accusato ed anche arrestato per l’omicidio di una studentessa universitaria, il cui cadavere non è stato mai trovato, si è allontanato da casa lasciando una lunga lettera nella quale ribadisce la sua innocenza. Umberto Bindella, 31 anni, attualmente disoccupato e che viveva con i genitori ora è uccel di bosco. Il 18 gennaio scorso era stato arrestato con l’accusa di avere ucciso Sonia Marra una studentessa di Lecce e di averne nascosto il cadavere: la ragazza sparì nella notte tra il 16 ed il 17 dicembre del 2006. Il sei febbraio scorso l’uomo venne scarcerato dal gip Paolo Micheli, lo stesso che si è occupato del processo per il delitto di Meredith Kercher. Ad avvisare polizia e carabinieri della fuga sono stati i suoi genitori coi quali viveva a Marsciano.