Pescante pesca un posto all’Onu

Forse va letto come buon auspicio per la possibile candidatura dell’Italia per le olimpiadi 2020, o forse semplicemente come un «colpaccio» per il prestigio dell’Italia nel palcoscenico internazionale; fatto sta che nel Palazzo di vetro di New York d’ora in poi si parlerà un po’ di più l’italiano. Mario Pescante (nella foto), 71 anni, deputato abruzzese del Pdl, è stato nominato membro permanente dell’Assemblea generale dell’Onu quale osservatore in rappresentanza del Cio (comitato olimpico internazionale). È stato il presidente del Cio Jacques Rogge a scegliere il vicepresidente Pescante «primo rappresentante permanente della delegazione del Cio» presso le Nazioni Unite.