Pescatori di Fiumicino: sciopero a oltranza

Sciopero a oltranza della flotta dei pescatori di Fiumicino per protestare contro l’aumento del prezzo del gasolio. Lo ha comunicato il consigliere comunale del movimento «Noi Insieme», Luigi Satta, da anni in contatto con loro come presidente del «settore pesca» all’interno dell’Associazione Operatori del Porto di Fiumicino. «Gli operatori incrocieranno le braccia - ha detto - fino a quando non verranno presi in considerazione i problemi del settore».