Pesce fresco e cabaret

Metti una sera a cena in teatro. Tavoli e palcoscenico non potevano non chiamarsi Altrove. Il locale non è nuovo, ma cambia pelle con l'avvicendamento della proprietà. Dopo sei mesi di chiusura e una completa ristrutturazione riapre proponendo un mix - buona cucina e buon intrattenimento - ma che nelle intenzioni di Alessandro Verrini e Giovanni Benetti, i proprietari, dovrà avere il pregio dell'originalità, ricercata soprattutto nella qualità dei piatti e nel valore della musica e del cabaret che animeranno le serate. Serate che si prolungheranno fino a mezzanotte in Piazzetta Cambiaso 1, dietro Piazza Soziglia, il che colma una delle lacune di Genova, dove sono pochi i ristoranti che consentono di fare le ore piccole.
Verrina, figlio d'arte di grossisti del settore ittico, indossa anche i panni dello chef e spiega: «A cambiare non è solo la proprietà del complesso multiculturale, ma tutta la linea sia della ristorazione che della direzione del Teatro. L'idea mia e di Giovanni (Benetti, ndr) nasce dalla passione per la ristorazione e dalla assoluta convinzione che non solo posti come le discoteche e i baretti con Dj debbano essere apprezzati dai giovani genovesi durante le sere nottambule del centro storico cittadino».
Di che fascia d'età pensi sarà il pubblico-clienti che popoleranno l'Altrove?
«Sarà l'incontro tra persone di età diverse, la necessità di ridere e di ascoltare musica di livello, la riscoperta di una cucina basata sulla ricerca di materie prime sempre più rappresentative del made in Italy sono il cuore della linea che l'attività del teatro intende percorrere. Comunque noi puntiamo agli over trenta».
Avete delle aspettative importanti.
«Sì. Il Ristorante, è al piano superiore del Centro, vero e proprio punto di forza di tutta l'attività. Tra le specialità di pesce fresco offerte, vorremmo che i crudi si imponessero prepotentemente nelle abitudini della nostra clientela. Un Maitre di Livello, Fabrizio Gagino, saprà accogliere i clienti all'interno e saprà consigliare loro il miglior vino da abbinare alle proposte del giorno».
Perché di proposte giornaliere si tratta: l'alta conoscenza della materia prima di Alessandro Verrini, garantisce arrivi di pescato nostrano tutti giorni, per un menù che viene stilato ogni mattina in base agli arrivi. La ricerca non si limita alla qualità del pesce ma a tutto ciò che viene usato per la preparazione dei piatti. La pasta fresca viene preparata tutti i giorni, la frutta e la verdura viene scelta di prima persona al mercato di corso Sardegna, l'olio è quello taggiasco e la focaccia viene fornita da un noto pastificio genovese.
Il Compito di curare la parte culturale è affidato a Fabio Rotta, nuovo direttore artistico: «Il teatro non sarà più quello di prima, oggi punta sulla musica e sul cabaret. Tutti i martedì all'Altrove ci sarà la Jam Session diretta da Fausto Ferraiolo con musicisti di livello nazionale e con partecipazioni di artisti stranieri. Il sabato sarà in scena la musica live con Frenky Maiello e la sua Band "The Free Wares". E tutti i mercoledì è il turno dello Show Cabaret: per febbraio e marzo la scelta è caduta su Bergallo e Barbini, i Ninja, Pino Fignani, Marco Arena e per chiudere Enrique Balbontin».