Il «peso» della Ue: 9 chili di leggi in 28 giorni

Nove chili in 28 giorni: è la bulimia legislativa che ha portato l'Ue, nel solo mese di febbraio, a sfornare qualcosa come 4712 pagine di leggi. È la denuncia dell’onorevole Raffaele Costa che punta il dito sull’eccessiva burocrazia comunitaria. In media Bruxelles ha prodotto 168 pagine al giorno, festività incluse, messe una sull'altra tra direttive e regolamenti europei: otto voluminosi tomi con 282 nuovi Regolamenti e 53 nuove Direttive. E per una norma sulle sostanze chimiche sono state impiegate 849 pagine.