Il pessimismo di Sarkò:"La Ue non è mai stata così vicina all’esplosione"

Alla vigilia del vertice Ue, anche il premier Francois Fillon ha detto che per la Francia si apre una "partita essenziale" e l'appuntamento di domani è una "priorità assoluta"

Clima incandescente a Bruxelles. Altro che temperature in calo, è un autunno caldo, anzi caldissimo. Un po' per la crisi economica che divide l'Eurogruppo e non trova soluzione, un po' per quell'asse franco-tedesco che fa i propri interessi e decide a senso unico. Sta di fatto che il comunicato stampa emesso dall'Eliseo e dalla cancelleria tedesca per ritrattare quel sorrisetto indirizzato all'Italia non sembra aver convinto. E i problemi rimangono.  Tanto che il presidente francese Nicolas Sarkozy ha detto chiaramente che "l'Europa non è mai stata cosi vicina all’esplosione".

Secondo il sito internet di Les Echos, il numero uno dell'Eliseo avrebbe ribadito le proprie preoccupazioni sulla tenuta dell'Eurogruppo. Alla vigilia del vertice Ue, anche il premier Francois Fillon ha, infatti, detto che per la Francia si apre una "partita essenziale" e l'appuntamento di domani è una "priorità assoluta".