Peterlini si lega al Cav: «Quando Silvio molla allora lascio anch’io»

Lui un berlusconiano non lo è mai stato, anzi; ma ha comunque deciso di legare il suo futuro di uomo politico al destino del premier. Dopo quarant’anni di attività politica il senatore Svp Oskar Peterlini ha annunciato il suo ritiro: «Quando Berlusconi getterà la spugna, finirà anche la mia esperienza politica». La carriera dell’altoatesino Peterlini, oggi 60enne, comincia prestissimo, quando nel 1972 è eletto segretario (poi diventerà presidente) della Junge Generation Südtiroler Volkspartei, la sezione giovanile dell’Svp, il partito che rappresenta gli interessi della comunità di lingua tedesca dell’Alto Adige (e che da sempre governa sulla provincia di Bolzano). «In Alto Adige - ha detto Peterlini, che ha anche annunciato di volersi dedicare in futuro alla scrittura e all’insegnamento universitario - possiamo puntare sulla nostra ricchezza culturale e linguistica e diventare una piccola Europa nel cuore delle Alpi