Petfresh, anche cani e gatti bevono in bottiglia

Un'acqua minerale anche per cani, gatti e altri animali domestici, al sapore di carne, di pesce o di prezzemolo. Si chiama Petfresh ed è l'ultima moda made in Usa: l'hanno inventata Bill e Rhonda Fels, due estrosi coniugi convinti che l'acqua del rubinetto o quella classica minerale umana, liscia o gassata che sia, non faccia per niente bene agli animali domestici perché provocherebbe danni ai reni, alle vie urinarie e alle ossa delle bestiole. Così hanno messo a punto un’acqua ideale per cani e gatti, ma salutare, a quanto pare, anche per criceti, topi, tartarughe, conigli, uccellini e persino per iguana e serpenti, sempre che qualcuno li tenga in casa. Una pozione a dir loro particolarmente salutare: la Petfresh è, infatti, un'acqua priva di fluoruro e di cloro, dannosi per gli animali, che viene sottoposta ad un particolare trattamento con raggi ultravioletti e ozono per sterminare tutti i possibili batteri e poi è arricchita non soltanto di calcio e di magnesio ma pure di aromi ghiotti per i due ed i quattrozampe, tanto che la si può trovare in commercio al sapore di manzo, di pollo, di pesce o di prezzemolo e clorofilla, soltanto nella versione liscia, senza bollicine.
L'acqua minerale, prodotta e imbottigliata in una ex coltivazione di tabacco a Lawsonville, nel North Carolina, sta avendo un grandissimo successo: da milletrecento bottigliette al mese, vendute, a caro prezzo, ad un dollaro e mezzo per un quarto di litro, i coniugi Fels in poco tempo sono riusciti ormai a piazzarne nelle ciotole di cani, gatti & C. una media di oltre cinquantamila al mese, acquistabili via internet anche in versione da due litri con l’apposito erogatore. E visto il successo hanno deciso di provare a mettere in bottiglia persino una particolare acqua per cavalli arricchita di particolari vitamine e che si chiamerà, ovviamente, EquiFresh.
Controindicazioni? Nessuna, perlomeno non per gli animali. Gli uomini, invece, è meglio che non si azzardino a berne nemmeno un sorso, nonostante in apparenza le Petfresh sembrino le classiche bottiglie di minerale, di plastica trasparente e con l'etichetta azzurra: «Non è adatta al consumo umano», c'è scritto a chiare lettere. Per loro, forse, cioè per noi, è ancora meglio l'acqua del rubinetto.