Petrobras vuole il 33% della Galp

La stampa portoghese e brasiliana parla della possibile cessione da parte dell’Eni del 33,4% nel gruppo petrolifero portoghese Galp alla compagnia brasiliana Petrobras. Secondo OGlobo, Petrobras sarebbe vicina a rilevare la quota del Cane a sei zampe ma, scrive il giornale lusitano Jornal de Negocios, i soci dell’Angola di Galp potrebbero mettersi di traverso. L’Eni preferisce non commentare le indiscrezioni. L’ad Paolo Scaroni nel corso del 2010 aveva affermato che la compagnia italiana era vincolata con un patto di sindacato «sino a fine anno» con gli altri azionisti della società: Amorin Energia titolare del 33,4% (a sua volta partecipata al 45% dalla compagnia angolana Sonangol) e la parastatale Caixa general de depositos titolare dell’1 per cento.