Petrolchimico, tafferugli alla Regione Veneto

Alcuni agenti di polizia, tra cui un funzionario della Questura, sono rimasti contusi durante il tentativo di sfondamento da parte dei lavoratori del Petrolchimico del cordone di sicurezza attorno a Palazzo Balbi. I lavoratori, avrebbero sfondato il blocco in due punti, abbattendo una porta della sala mensa della sede regionale ed alcune vetrate, alla testa di una scala che porta verso gli uffici regionali, tra cui quello del presidente Galan. «Quella di oggi - ha detto Galan - non è stata una reazione degli operai, che sono migliaia, ma di poche decine di faziosi, di violenti, è una cosa ben diversa. Ma non mi faccio intimorire».