Petrolieri fermati da Camilleri

Alla fine ha vinto Camilleri. Il popolare scrittore aveva recentemente lanciato un appello contro le trivellazioni per il petrolio nella Val di Noto. E i texani della Panther Oil hanno fatto un passo indietro. Hanno annunciato la rinuncia parziale agli scavi proprio mentre si festeggiava la riapertura della cattedrale barocca di Noto crollata undici anni fa. Un regalo per rispettare il territorio posto sotto tutela dell’Unesco. Ma eviteranno di trivellare anche in altri centri delle province di Siracusa, Ragusa e Catania. Inizialmente la compagnia petrolifera aveva ottenuto l’ok per ricerche su un’area complessiva di oltre 746 kmq. Ne risparmieranno 86, nelle zone di maggiore interesse artistico e turistico.