Petroliferi ancora in calo

Andamento piatto degli indici a Piazza Affari, con scambi per un controvalore di 5,7 miliardi di euro. Nel listino milanese è in atto una revisione delle trame operative che fa riaffiorare il risiko delle popolari. Protagoniste Banco popolare (più 2,9%) e Pop. Milano (più 0,6%), quest’ultima di nuovo al centro di possibili integrazioni nel comparto bancario-assicurativo, con Unipol che balza del 4%. Riprende la corsa Fiat (più 2,04%) grazie al successo degli ordini della nuova 500. Ancora in forte calo i petroliferi nonostante risalga il prezzo del greggio: Saipem lascia sul parterre il 2,32%, Eni lo 0,87%, Erg il 2,22%. Acquisti invece sulle utility con Enel a più 0,40%, Aem a più 0,83% e Acea a più 1,90%.Tra i titoli delle costruzioni Astaldi cresce del 3,1%, mentre si rafforzano ulteriormente Italcementi ed Impregilo. Bene Mondadori e Mediolanum.