Petrolio ai minimi da due mesi

Giornata debole per il petrolio: sul mercato americano la qualità Wti è scivolata sotto la soglia dei 60 dollari al barile per la prima volta dallo scorso 29 dicembre, oggetto di realizzi in attesa della diffusione (oggi alle 16.30) dei dati sugli stock ufficiali Usa che, stando alla speculazione, dovrebbero rivelare una situazione migliore del previsto. I contratti con consegna a marzo del Wti hanno segnato un calo del 2,1%. Segno negativo anche a Londra, dove il future aprile sul Brent ha evidenziato un ribasso dell’1,15% a 59,92 dollari.