Petrolio in calo di 6,5 dollari al barile

La settimana si chiude con una corrente di vendite sul greggio e sui metalli di base. Il petrolio è crollato di oltre sei dollari il barile con il future del Brent a quota 114,6 dollari. I prezzi a tre mesi del rame sono scesi del 2% a 7.750 dollari per tonnellata. Un ribasso favorito dall’ aumento delle scorte alla Borsa metalli di Londra. Più contenuto il calo dell’oro. Il metallo giallo ha chiuso a 824 dollari l’oncia risentendo della maggiore tenuta della valuta americana.