Petrolio, è caro-aereo: 110 euro in più a volo

Allarme del Codacons sul caro petrolio. Quest'estate i biglietti aerei aumenteranno in media di 110 euro. Ma per Messico e Maldive si arriverà anche a 200

Roma - Il prezzo del petrolio vola, è proprio il caso di dirlo, e le nostre vacanze non decollano. E così l’impennata del greggio si ripercuote anche sulle vacanze degli italiani. Per quest’estate è prevista una ricaduta sul costo dei biglietti aerei che, in media, dovrebbe tradursi in un rincaro di 110 euro a biglietto.

Maldive La stima arriva dal Codacons che denuncia - in una nota – come “sotto la voce adeguamento carburante i tour operator stanno chiedendo di versare maggiorazioni che sono vere e proprie Stangate”. “La cifra - sottolinea il Codacons - è variabile a seconda della distanza da percorrere con l’aereo, si va da 200 euro per località come Messico e Maldive a 30 euro per chi deve andare in Tunisia. In pratica una famiglia di 4 persone in partenza per i Caraibi si trova a dover versare 800 euro: una vera e propria bastonata”.

Precauzioni Proprio per questo l’associazione mette in guardia i consumatori, ricordando alcune regole stabilite dal Codice del consumo: “la revisione del prezzo non è ammessa se non è espressamente prevista dal contratto; i costi devono essere adeguatamente documentati dal venditore; la revisione del prezzo non può comunque essere superiore al 10% del valore del pacchetto nel suo ammontare originario; non sono ammessi aumenti negli ultimi 20 giorni che precedono la partenza”.