Petrolio, a New York sotto quota 59 dollari

Il petrolio ha accusato ieri una violenta accelerazione al ribasso a causa di un’atmosfera meno stressata sul fronte della domanda grazie al clima mite che sta caratterizzando l’autunno. Al Nymex il future dicembre sul Wti è sceso sotto i 59 dollari per poi chiudere a 59,50 (meno 1,8%). A Londra l’analogo contratto sul Brent ha ceduto il 3,29% a 57,30 dopo un minimo di 57,18 dollari. Il greggio, spiegano alcuni analisti, ha accentuato la tendenza quando sono state rese note le previsioni meteorologiche della settimana, che vedono «bel tempo» in molte regioni degli Stati Uniti e dell’Europa (ovvero i più grandi consumatori di gasolio da riscaldamento). A rassicurare le imprese (che devono ristoccare petrolio per affrontare l’inverno) è anche la consapevolezza che la produzione nel Golfo del Messico ha ormai raggiunto il 50 per cento.