Il petrolio scivola ancora

Continua a scivolare il prezzo del petrolio a causa dei dubbi legati alla volontà da parte dell’Opec di rispettare i tagli alla produzione decisi la scorsa settimana. A New York il greggio è sceso a 58,21 dollari il barile, lasciando sul terreno oltre l’1,6%, mentre a Londra il Brent ha perso circa l’1% a 58,60 dollari. La scorsa settimana il Cartello ha deciso una riduzione dell’output di 1,2 milioni di barili al giorno, ma la mancanza di unità in seno all’Opec su come attuare i tagli ha reso scettici i mercati.